Tutti a Tavola! | Un’esplorazione sulla funzione sociale dello stare a tavola. Come si consuma oggi il cibo: visioni e sensazioni.

In occasione dell'apertura dell'edizione 2017 di Mostre Diffuse Fotografia, sono stati decretati i vincitori del concorso fotografico Tutti a Tavola! organizzato da Bycam Fotografia di Teresa Mancini e promosso dal Comune di Magliano Sabina e da IL FOTOAMATORE (Via Piave 8/A, 00187 Roma).

Primo premio: 700,00 euro erogati dal Comune di Magliano Sabina quale contributo alla formazione.
Secondo premio: del valore complessivo di 400,00 euro, composto da 300,00 euro erogati dal Comune di Magliano Sabina quale contributo alla formazione più un buono acquisto del valore di 100,00 euro da spendersi presso IL FOTOAMATORE (Via Piave 8/A, 00187 Roma).
Terzo premio: un buono acquisto del valore di 200,00 euro da spendersi presso IL FOTOAMATORE (Via Piave 8/A, 00187 Roma).

Vincitore del primo premio
"Fast food" di Adriano Favero

Fast Food di Antonio Favero. primo premio concorso Tutti a Tavola!, Mostre Diffuse Fotografia 2017

Motivazione

Per la felicissima fusione di ingenuità e acutezza, di ombra e luce, di colore e grigiore, di profondità e piattezza. Il fotografo ha colto un istante qualsiasi nella vita di due giovani qualsiasi e ha necessariamente immaginato e suggerito che quella vita la continuino insieme. E’ insomma l’immagine della felicità dei semplici.

Vincitore del secondo premio
"Viareggio 2014" di Salvatore Matarazzo.

VIAREGGIO 2014 di Salvatore Matarazzo, secondo premio concorso Tutti a Tavola!, Mostre Diffuse Fotografia 2017

Motivazione

Rompe l'immaginario riguardo la convivialità tradizionale, con quella comune, allegra, sfrenata voracità, portandoti con sorpresa al valore primordiale della condivisione. I corpi si muovono con animalesca motivazione, e le bocche si aprono con un sorriso ammaestrato. Ci piace questo modo di vivere sociale.

Vincitore del terzo premio
"Cibo di strada" di Luca Cardarelli.

CIBO DI STRADA di Luca Cardarelli, terzo premio concorso Tutti a Tavola!, Mostre Diffuse Fotografia 2017

Motivazione

Il tradizionale stare insieme a pranzo in famiglia trasferito nella piazza. Una famiglia allargata si potrebbe dire, più rappresentativa di questa nostra società dove tutto si confonde e pure non vuole perdere quel senso di appartenenza e condivisione ad una collettività.

Ai vincitori del concorso fotografico Tutti a Tavola! i complimenti di Mostre Diffuse Fotografia 2017, del Comune di Magliano Sabina e de IL FOTOAMATORE!

LA GIURIA

Concorso Tutti a Tavola - Giuria - Riccardo cattani - Mostre Diffuse Fotografia 2017

 

RICCARDO CATTANI

La creatività, come metodo di lavoro, gli ha permesso di affrontare in modo dinamico e innovativo la complessità del settore multimediale in divenire, operando una consapevole mediazione tra l’aspettativa dell’utente ed i mezzi disponibili. Questo approccio ha caratterizzato tutta la sua evoluzione professionale, dalle prime esperienze di sviluppo di prodotti multimediali interattivi, all'architettura delle informazioni testuali e visive a seconda del tipo del prodotto e della sua destinazione (formazione, informazione, intrattenimento), alla ricerca di soluzioni comunicative efficaci sia per le interfacce di navigazione nei servizi sia per la promozione degli stessi. All'approfondimento personale delle numerose competenze specifiche, sia tecniche che manageriali, necessarie per una produzione multimediale di alta qualità ha fatto riscontro un suo impegno costante nella formazione ed operatività dei gruppi di lavoro. Attualmente Riccardo Cattani è consulente per la comunicazione web e per lo sviluppo e realizzazione di progetti multimediali destinati alla rete Internet quali siti web dinamici e APP multi-piattaforma.

STEFANO TOMASSINI MOSTRE DIFFUSE 2017

STEFANO TOMASSINI

Stefano Tomassini, romano, sessantacinque anni, è giornalista e scrittore. Ha cominciato il suo lavoro alla Voce Repubblicana. Nel 1980 è entrato in RAI. E’ stato capo redattore esteri al Giornale radio e poi al TG1. Ha fatto numerosi servizi in Europa e Medio Oriente. Nel 2002 è passato a RAITRE, dove è stato fra i fondatori del settimanale Ballarò. Dal 2012 vive stabilmente a Magliano. Nel 2014 è stato eletto consigliere comunale e ha avuto dal sindaco la delega per le attività culturali. Ha pubblicato quattro libri e sta lavorando al quinto.

Concorso Tutti a Tavola - Giuria - Fabrizio Fraschetti - Mostre Diffuse Fotografia 2017

FABRIZIO FRASCHETTI

Classe 1968, vive a Ostia. Laureato in Scienze dell’educazione e della formazione alla Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma. Educatore degli adulti, esperto dei processi formativi e docente di informatica, è stato anche tra i fondatori di Radio Rock.
Attualmente responsabile CPFP Castelfusano Alberghiero e Acilia Industria e consulente per il settore alberghiero / ristorazione per la Mercurio Consulting di Roma.

Concorso Tutti a Tavola - Giuria - Marco Marciani - Mostre Diffuse Fotografia 2017

MARCO MARCIANI

Nato il 28 marzo 1967 a Magliano Sabina (Ri). ha iniziato la sua formazione di preparazione/studio per attore a Firenze con Paolo Coccheri approfondendo il metodo Costa. Ha proseguito gli studi, per 10 anni, con Beatrice Bracco a Roma: in questi anni ha studiato e fatto propri i metodi Strasberg e Stanislavskij ed ha partecipato a diversi seminari e stage con alcuni dei registi italiani più importanti.

Ha lavorato come attore in teatro, Tv, cinema e pubblicità. Ha insegnato per 10 anni, presso l’Accademia di Beatrice Bracco le materie approccio alla telecamera, sensoriale e acting sul palcoscenico. Ha organizzato corsi parascolastici di Teatro presso l’Istituto Commerciale di Magliano Sabina (Ri). E’ stato componente della giuria tecnica per le finali di Miss Italia 2015 e della commissione per il titolo di Miss Cinema 2015 con Massimo Ferrero ed Enrico Lucherini. Nel 2015 scrive con Lucilla Lupaioli lo spettacolo "Siamo tutti gay" rappresentato con grande successo al teatro Ambra La Garbatella e ospite al Festival del Gay Village di Roma. Nel 2014 è acting coach di Clarissa Marchese, Miss Italia 2014. Produce, scrive e dirige  “Seguimi”, 2013 e "I'm not religious", 2014, ricevendo critiche positive sia di pubblico che di addetti ai lavori. Ha prodotto “Il quartetto per viola” e  “Sopra la panca” del regista Claudio Carafoli; “Una donna sola” e “Le notti di Cabiria” di Beatrice Bracco. Nel teatro ha interpreto ruoli di protagonista negli spettacoli: “Sacco e Vanzetti” e “Le notti di Cabiria” per la regia di Beatrice Bracco, “La parola ai giurati” di Luciano Melchionna e “Un Leone d’inverno” di Rosario Tronnolone. Dal 2000 ha messo in scena gli atti unici “L’Orso” e "Una domanda di matrimonio" di Anton Čechov, “Una donna sola” di David Osorio Lovera.

 

PATRIZIA SAVARESE MOSTRE DIFFUSE 2016

 

PATRIZIA SAVARESE

Nata a Roma, frequenta la facoltà di Architettura negli anni '70 e si diploma in "Architettura d'Interni, e successivamente in "Fotografia". Inizia a lavorare come fotografa nello show-businnes al seguito delle più famose stars internazionali del Rock, seguendo concerti e tournée in Italia. Si afferma come una delle migliori fotografe-rock, negli anni '80. Inizia a lavorare anche nella moda ed in pubblicità, ed in seguito ad un lavoro di ricerca fotografica in bianco e nero sul nudo, è in particolare apprezzata come una delle primissime fotografe italiane ad occuparsi del nudo maschile.

Oggi Patrizia Savarese è considerata una delle fotografe più personali nel mondo della fotografia italiana. Vincitrice di due recenti premi alla carriera (di cui uno a Benevento nel “Memorial Mario Giacomelli” insieme ad Oliviero Toscani). Negli ultimi anni un'importante ricerca intorno all'acqua le è stata commissionata da Teuco per gli ormai noti calendari aziendali, le cui immagini oniriche e raffinate sono apparse sulle maggiori testate giornalistiche italiane (il calendario Teuco del 2002, tra l'altro, è stato giudicato il migliore dell'anno). Come ha scritto di lei Denis Curti (ex direttore della Fondazione Italiana della Fotografia e critico) – Patrizia si colloca a metà strada tra la condizione onirica e la percezione di una realtà altra, sempre filtrata dalla potenza delicata e fragile dell’acqua e, naturalmente, dalla consapevolezza della sua personalissima visione". Attualmente è distribuita da GettyImages.